Crea sito
Nostrofiglio.it

Domenica scorsa ho assistito in spiaggia ad una scena che mi ha lasciata senza parole: una bambina piccola, forse di 18 mesi ha fatto la pupù in riva al mare, può capitare, la cosa che mi ha lasciata senza parole è stato il comportamento della madre che, probabilmente pensando che c’erano poche persone intorno (erano le 19 e 30) e magari nessuno aveva visto, ha coperto con della sabbia con un piede il regalino prodotto dalla figlia ed ha fatto finta di niente. Non ho saputo proferire verbo tanto ero rimasta basita.

 

Ecco quindi una piccola lista di situazioni alle quali prestare attenzione così che la giornata al mare sia bella e serena per tutti!

1) I bambini in spiaggia urlano come degli indiani durante una battaglia? Se esagerano cercate di distrarli, cambiate gioco, raccontate loro una storia o portateli a fare il bagno. Pensate alla coppia vicina di ombrellone che si sta rilassando al sole o al bambino che dorme due ombrelloni più in là.

2) Il baby architetto sta costruendo un magnifico castello di sabbia, cercate di delimitare la zona di costruzione così da non gettare sabbia addosso agli occupanti degli ombrelloni vicini o non invadere lo spazio di costruzione di altri bambini.

LEGGI ANCHE: Come proteggere la pelle dei bambini al sole

3) Spiaggia sassosa: il piccolo lancia i sassi, no! Potrebbe colpire qualcuno.

4) Piscina al mare, attenti ai tuffi se ci sono vicini che prendono il sole ai bordi piscina o se il gioco diventa irruento e fastidioso per il bagno degli altri.

5) Giocare con la palla al mare, fate attenzione che i bambini giochino in una zona non affollata e facendo attenzione agli altri.

6) Deve fare la pipì e siccome avete appena tolto il pannolino e quando il bambino lo dice non c’è più tempo, gliela fate fare a 50 centimetri dal vicino di ombrellone. Cercate di portarlo in bagno e se non ci riuscite fate fare la pipì al bambino in un punto più appartato o più distante possibile dagli altri.

7) Deve fare la pupù, portatelo in bagno e se non è possibile raccogliete e ripulite tutto. Non è assolutamente vero che la pipì e la pupù dei bambini è santa! Provate a chiederlo a qualsiasi amico ancora senza pargoli…

8) L’erba del vicino è sempre più verde e il gioco del vicino di ombrellone è sempre più bello, cercate di distrarlo ogni volta che lo punta, comprategliene uno uguale o (ipotesi preferita) fatelo socializzare col bambino vicino di ombrellone e fateli giocare insieme.

9) Ovunque siate seguite le regole della struttura nella quale vi trovate, ognuna ha le sue.

Con un po’ di attenzione possiamo trascorrere tutti, bambini e adulti, una bella giornata al mare….

 

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore