Crea sito
Nostrofiglio.it

L’uso della mano sinistra o mancinismo non è mai un problema, lasciate che il bambino utilizzi prevalentemente la mano che preferisce. Fino ai 18 mesi i bambini usano entrambe le mani indifferentemente, soltanto in seguito, in genere a partire dai tre anni,  il piccolo comincerà a scegliere l’uso esclusivo di una mano, fino ad arrivare solo verso i  7-8 anni di età, all’effettiva consapevolezza della propria lateralità  e all’utilizzo privilegiato di un lato rispetto all’altro (mano sinistra o destra, piede sinistro o destro, occhio sinistro o destro).

 A circa 5 anni diverrà evidente la mano dominante del vostro bambino, spesso però i genitori intuiscono già assai prima, intorno ai 3 anni, la parte che il bambino preferisce.

Se sospettate che il bambino sia mancino ma non ne siete sicuri, potete provare a fare prove di questo tipo:

– Ponete una palla sul pavimento e chiedete al piccolo di prenderla e buttarla.

– Mettete un cucchiaino vicino al suo yogurt in posizione centrale e guardate con quale mano lo prende e inizia a mangiare.

– …e così via.

Una volta che siete sicuri che il piccolo sia mancino, ci sono alcune cose da tenere presente:

1) Probabilmente l’ambito di maggior preoccupazione per i genitori di bambini mancini è rappresentato dalla scuola, dallo scrivere. Diversi specialisti sostengono che  per i mancini sia più difficile scrivere su un foglio di carta in posizione verticale, i genitori possono aiutare il bambino in età prescolare e scolare insegnandogli a ruotare il foglio di carta  un po’ verso destra. E’ altrettanto importante assicurarsi che il bambino sia in grado di tenere la penna in modo corretto. I bambini mancini tendono a prendere in mano la penna in modo scorretto, presa tipo gancio, così da poter vedere quello che stanno scrivendo, devono essere incoraggiati a tenere la penna correttamente. Può essere utile acquistare penne ad asciugatura rapida così da non spalmare l’inchiostro o il colorante mentre scrivono o disegnano, muovendosi infatti da sinistra verso destra ed utilizzando la mano sinistra, è ovviamente facile sfiorare le cose appena disegnate o scritte e spalmare il colorante. Quando sarà il momento di far utilizzare il computer al bambino, sappiate che il mercato offre mouse appositi per persone mancine.

2) Imparate che fare alcune cose come legare le scarpe può essere più difficile da imparare per un bambino mancino. Può essere utile far vedere al piccolo come si fa il fiocco con le stringhe davanti ad uno specchio, in modo che veda come dovrebbe farlo lui da mancino. Con la pratica e pazienza il piccolo imparerà a legarsi correttamente le scarpe.

3) Sfruttate ciò che l’industria per mancini offre:

Dal momento che il 10% della popolazione è mancina l’industria ha fortunatamente, negli ultimi anni, iniziato a produrre un gran numero di prodotti specifici per mancini: mouse per computer, forbici, penne, apriscatole, attrezzature sportive e tanto altro. Può valere la pena investire il denaro per l’acquisto di alcuni di questi prodotti per diminuire la frustrazione del bambino.

forbici per mancini

Tenete sempre presente che quando si insegna ad un bambino sia destro che mancino quello che conta è ripetere-ripetere- ripetere, con pazienza.

Smettete di preoccuparvi perchè il vostro piccolo è mancino, è vero la nostra società è fatta per destri, ci vorrà probabilmente un po’ più di pratica per acquisire alcuni movimenti. D’altra parte molti studi dimostrano che i mancini tendono ad avere QI molto elevati, un esempio per tutti, Leonardo Da Vinci.

Anche se un bambino mancino scrive la T mettendo  il trattino in alto da destra a sinistra o appende gli abiti nell’armadio in modo opposto rispetto ad un destro, non c’è nessun motivo per pensare che qualcosa non andrà bene o che non sarà il primo della classe. Crescerà e imparerà come qualsiasi altro bambino.

 

Fonte principale:

– Tips for Teaching a Left-handed Child

 

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo.

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore