Crea sito
Nostrofiglio.it

Qualche sera fa ho notato che Giugiù aveva un occhio arrossato, il nanetto, per peggiorare la situazione,  se lo toccava in continuazione.  Il giorno successivo ho acquistato in farmacia, su consiglio del farmacista stesso, un collirio alla camomilla e eufrasia. L’occhio del piccolo a 24 ore di distanza invece di migliorare era quasi peggiorato (a onor del vero era andato anche in piscina).  Ho deciso di chiamare la nostra pediatra e le ho spiegato la situazione, occhio arrossato da quasi due giorni senza secrezioni di alcun tipo.

La pediatra, dopo avermi detto che la mia era la terza chiamata della mattinata (ed ho chiamato alle 10 del mattino) per un occhio arrossato, mi ha detto che, quasi sicuramente, era dovuto ad un colpo d’aria (visto il freddo e il vento di questi giorni mi sembra plausibile). Mi ha consigliato di pulire l’occhio con delle garze sterili imbevute, specifiche per gli occhi,  (IRIDIUM BABY GARZE) e poi applicare 2-3 volte al giorno un collirio per bambini spray (BLU BABY OFTA), udite udite, SULLE PALPEBRE CHIUSE. Si può mettere anche quando il bambino dorme. Ben conoscendo il disamore di mio figlio  per il collirio, nel senso che è una lotta metterglielo, sono stata troppo felice.

In poco più di un giorno di utilizzo (comodissimo senza né liti né placcaggi) l’occhio di Giugiù è tornato sano.

Leggo sul bugiardino che il collirio è a base di liposomi, vitamina A e vitamina E,  indicato nei disturbi in corso dell’occhio secco, come sensazione di corpo estraneo, bruciore o prurito oculare, negli stati infiammatori della palpebra o in stati che possono comportare arrossamento oculare o perioculare, riscontrabili spesso al variare di alcuni parametri ambientali (vento, microclima etc).

Visto l’efficacia e soprattutto la facilità di somministrazione di questo collirio ho pensato quindi di scrivere questo micro-post sperando che possa essere di aiuto ad altre mamme.

 

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore