Crea sito
Nostrofiglio.it

Quest’anno tocca anche a noi! Giugiù è già in seconda elementare e a maggio, come tutti i bambini delle seconde della scuola primaria, affronterà per la prima volta le Prove Invalsi. La sua insegnante ha cominciato a far esercitare i bambini con i test proposti negli anni passati ed ha chiesto a noi genitori di fare altrettanto. Quando si parla di Prove Invalsi nasce subito disaccordo e anche su questo punto, esercitarsi o meno per la prova, gli esperti non sono tutti favorevoli. Molti sottolineano il rischio di penalizzare le normali attività didattiche per l’addestramento a test standardizzati mentre altri pongono l’accento sul fatto che un lavoro prolungato su domande a risposta multipla possa, nel tempo, limitare le capacità di problem solving (risoluzione dei problemi) e la creatività degli studenti. Per quanto mi riguarda, avendo un bambino di sette anni, penso che la cosa importante sia non fargli vivere con stress questa prima prova.

Come ormai ogni anno a maggio in tutte le scuole italiane si svolgeranno le tanto discusse Prove Invalsi, prove del Sistema Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione (Invalsi). Si tratta di test standardizzati nazionali per la rilevazione dell’apprendimento scolastico che vengono sostenuti nelle seconde e quinte elementari, prime e terze medie e in tutte le seconde superiori. Tali test dovrebbero, almeno nelle intenzioni del Ministero dell’Istruzione, poter valutare il livello di preparazione degli alunni di tutte le scuole italiane in Italiano e Matematica. A questo riguardo ogni anno esplodono polemiche e opinioni nettamente contrastanti.

 

Vi segnalo questi link interessanti:

Test Invalsi: cosa c’è che non va e come si potrebbero cambiare

Prove Invalsi 2015: tanto rumore per nulla

 

Ma chi o cosa valutano le Prove Invalsi?

Ad esclusione delle prove svolte dalle terze classi della scuola media, nel qual caso questi test fanno parte dell’esame di Stato, per tutti gli altri le Prove Invalsi valutano esclusivamente la qualità dell’insegnamento dell’insegnante e della scuola di riferimento e non il livello dei singoli alunni.

 

Di seguito il calendario delle Prove Invalsi per l’anno scolastico 2015/2016:

Scuola Elementare:

  • mercoledì 4 maggio 2016: prova invalsi d’italiano (II e V primaria).
    giovedì 5 maggio 2016: prova invalsi matematica (II e V primaria).

Terza Media:

  • venerdì 17 giugno 2016: prove invalsi italiano e matematica (III secondaria di primo grado.

Scuole Superiori:

  • giovedì 12 maggio 2016: prove invalsi italiano e matematica (II secondaria di secondo grado).

 

Per chi volesse far esercitare i propri figli con le Prove Invalsi degli anni passati, allego dei link per poterle scaricare o svolgere direttamente on line:

PROVEINVALSI.NET (si possono fare le prove on line senza bisogno di stamparle)

PROVE INVALSI

 

 

 

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore