Crea sito
Nostrofiglio.it

La cotoletta alla milanese è un successo assicurato, è difficile trovare un bambino che non la ami!

Ecco qualche consiglio per cambiare un po’ e preparare la cotoletta in modo più sano e digeribile per i nostri piccoli.

Prima di tutto potete sbizzarrirvi con l’ingrediente base, le fette da impanare (nella ricetta tradizionale milanese si tratta di lombata con l’osso, una delizia) possono essere di manzo, di pollo, di tacchino, di maiale ma anche filetti del pesce che il piccolo ama di più.

Ricordate che la battitura della carne la rende più tenera e ciò con i piccolini certamente non guasta.

Per impanare le cotolette utilizzate uova fresche e pane raffermo rigorosamente grattugiato in casa. La carne o il pesce devono essere asciutti e dovete aggiungere il sale solo dopo la cottura. Alcuni preferiscono spolverare le fette da impanare con della farina dopo averle passate nell’uovo e prima del pan grattato. Per variare un po’ potete provare ad aggiungere alla panatura delle erbe aromatiche tritate come salvia o rosmarino o utilizzare la farina gialla. Unica accortezza non aggiungete mai il sale nella panatura o durante la cottura, pena una cotoletta non croccante.

Per cuocerla utilizzate una padella antiaderente (o di rame o di ferro) e abbondante olio di oliva al posto del burro (più pesante da digerire). Mettete la cotoletta quando l’olio è ben caldo ma fate attenzione a non farlo bruciare (non deve raggiungere il punto di fumo altrimenti si formano sostanze tossiche per l’organismo). Per evitare che l’olio si carbonizzi e contrastare la formazione di radicali liberi aggiungete un paio di foglie di alloro o rosmarino. Non riutilizzate l’olio quando friggete la cotoletta per i bambini.

Come ultima accortezza ricordatevi che una volta cotta la cotoletta deve essere scolata accuratamente su della carta paglia (meglio) o su carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

Salate e servite con un contorno di verdure (meglio) o con le amate patatine fritte.

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore