Crea sito
Nostrofiglio.it

A questo riguardo ho provato i suggerimenti che ho trovato sul sito kindersopresa.it

 
A volte quando sto giocando con i miei bambini ripenso a quando giocavo con i miei fratelli e mia madre. Sono la terza di tre figli, nata a quattro anni di distanza dal maggiore.
Mia mamma lavorava part-time da casa, gestiva la casa senza aiuti e trovava anche il tempo per giocare con noi. E’ stata mia madre a insegnarmi a fare la capriola, stendendo una doppia coperta sul pavimento di sala da pranzo. Con lei ho giocato a nascondino, ho preparato semplici costumi di carnevale, mi ha insegnato a giocare a carte, a pari o dispari.
Probabilmente uno dei ricordi più belli della mia infanzia è rappresentato dai pomeriggi piovosi, quando mia madre prendeva un libro, per me bellissimo, che illustrava come costruire da soli, con materiale di riciclo, dei giochi, come bambole, burattini, ma anche il teatrino dei burattini o il letto per le bambole e iniziava a costruirli con me e i miei fratelli.

Adoravo fare le bambole di pezza. Utilizzavamo vecchie stoffe, che servivano anche per riempire la bambola. Mettevamo dei bottoni al posto degli occhi, disegnavamo la bocca con un pennarello e incollavamo dei fili di lana come capelli.
Una citazione nella quale mi ritrovo è la seguente: ”I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole”. Ecco io aggiungerei che ricorderanno anche: “…se giocavi con loro divertendoti”.

 

L’importanza del gioco per la crescita del bambino è nota ormai a tutti noi. Mediante il gioco il bambino perfeziona e affina i movimenti, dà sfogo alla propria creatività, esprime le proprie emozioni, apprende le regole sociali, incentiva le proprie conoscenze. Provando e riprovando a fare qualcosa aumenta l’autostima e impara a superare ansie e paure.
Giocare con i propri figli e coccolarli rappresenta un momento di relax e benessere per tutta la famiglia. Come dice la Professoressa Maria Rita Parsi: “Giocare insieme ai propri figli è investire il nostro tempo nella loro crescita e nel loro benessere.”
Attraverso il gioco noi genitori possiamo imparare a conoscere meglio i nostri figli, rafforzando il legame che ci unisce. Possiamo cercare di insegnare loro ad esprimere le emozioni, la rabbia, la tristezza, la gioia.
La presenza attiva e giocosa dei genitori stimola il bambino a provare e riprovare, mettendo alla prova le proprie capacità e a ripetere giocando quei comportamenti, importanti per il suo benessere fisico e emotivo.
Un altro pensiero della Professoressa Parsi che mi piace e condivido pienamente è il seguente: ognuno di noi, bambino o adulto che sia, dovrebbe vedersi riconosciuta la propria dose giornaliera di coccole e considerazione.

Giocare con i nostri figli Kinder

 

Vi è mai capitato di risolvere un momento di malinconia o malumore del vostro bambino semplicemente iniziando a fargli il solletico ed ad abbracciarlo? Con mio figlio Giugiù, che è un umorale, funziona quasi sempre….

 
A volte noi genitori, pur partendo con le migliori intenzioni, facciamo fatica a trovare delle buone idee per giocare con i nostri bambini. Da qualche mese ci viene in aiuto Kinder Sorpresa con tanti suggerimenti sul proprio sito http://www.kindersorpresa.kinder.it/giochiamo-insieme.
Nella sezione Giochiamo Insieme potete trovare un ovetto Kinder, cliccandovi sopra e inserendo l’età del bambino e, se volete, il luogo dove vi trovate (in casa o fuori casa) vi verrà suggerito un’attività/gioco da svolgere insieme.
Pur ritenendo che sia sbagliato tenere i propri bambini lontani dalle nuove tecnologie, vedi smartphone e tablet, e pensando che faranno sempre più parte della loro e nostra vita, penso che sia molto importante insegnare ai nostri figli che si può giocare e divertirsi con niente. Bastano dei dadi, delle matite, un foglio bianco, degli oggetti che troviamo intorno a noi e un po’ di fantasia. I giochi proposti da Kinder suggeriscono questo, ossia che si può giocare divertendosi insieme senza bisogno di niente di particolare!
Un gioco, facile da fare sia in casa che fuori, e che è piaciuto ad entrambi i miei figli, di 4 e 7 anni, è IL FALCO. Prendete dieci oggetti e disponeteli in un dato ordine. Il primo giocatore osserva la disposizione per dieci secondi e poi si gira di spalle, nel frattempo un altro giocatore inverte la posizione di due oggetti. Il primo giocatore guadagna un punto se individua la differenza.
Altro gioco divertente e facile da gestire anche in gruppo è il BOY SCOUT. Scegliete un punto, il campo base, poi un giocatore tira i dadi. Vincerà il giocatore che tornerà per primo al campo base con un numero di oggetti uguale al numero uscito con i dadi.
Anche DISEGNO A QUATTRO MANI ha avuto particolare successo con i miei figli e devo dire che lo trovo particolarmente educativo. Non c’è competizione e richiede rispetto per le capacità ed il lavoro altrui. E’ un gioco da fare a casa e sono necessarie matite colorate e fogli bianchi. I bambini si siedono ad un tavolo, pensano ed iniziano a disegnare un soggetto (un fiore, una casa, un robot etc). Ogni 15 secondi, dati dalla clessidra sul sito, il foglio passa al giocatore alla propria destra che continua a disegnare il soggetto per altri 15 secondi. Il gioco prosegue così fino a disegni ultimati.

 
Kinder Sorpresa ci ricorda l’importanza del gioco e di giocare insieme ai nostri figli, proponendo a questo riguardo brevi ed interessanti articoli (http://www.kindersorpresa.kinder.it/consigli-parsi) e organizzando periodicamente dei laboratori creativi al Muba a Milano, ad Explora a Roma e alla Città della scienza di Napoli. Qui potete controllare i prossimi eventi in programma (http://www.kindersorpresa.kinder.it/eventi).

 
A questo si aggiunge anche la App Magic Kinder (http://www.kindersorpresa.kinder.it/app-magic-kinder), che ho iniziato ad utilizzare lo scorso fine settimana. Non sono i classici video games, nei quali il bambino si estranea davanti allo smartphone e non risponde più a nessuno. Il genitore può partecipare attivamente al gioco. A noi sono piaciute la sezione DISEGNA E DIPINGI e SCOPRI IL PIANETA. Disegna e dipingi insegna al bambino come disegnare in modo semplice animali, mezzi di trasporto e altro direttamente sul tablet o su un tradizionale foglio bianco. Nella sezione scopri il pianeta appare un mappamondo che potete far ruotare semplicemente toccandolo con un dito. Vedrete così i diversi continenti, sui quali il bambino potrà scegliere gli animali o i particolari (Mar Morto, vulcani etc) che più gli interessano e scoprire tante nuove informazioni e curiosità.

 

….
Nota per i lettori – Post sponsorizzato. Kinder Sorpresa mi ha contattato come blogger per chiedermi se volevo recensire questa loro iniziativa, cosa che ho deciso di fare dopo averla provata e trovata interessante.

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore