Crea sito
Nostrofiglio.it

Sono venuta a conoscenza delle numerose proprietà dell’olio di Neem solo quest’anno in occasione di un’epidemia di pidocchi nelle scuole dei miei figli!  Se hai due bambini che vanno a scuola e le classi di entrambi sono infestate dai pidocchi, risulta normale cercare metodi naturali da poter effettuare anche molte volte per prevenire o trattare questo fastidioso problema. Per quanto mi riguarda penso che se il bambino ha i pidocchi (conclamati! ossia vediamo lendini e animaletti) convenga utilizzare un trattamento chimico efficace, acquistato in farmacia, specifico contro la pediculosi.  Il vero problema è che negli ultimi anni si comincia ad avere il problema dei pidocchi a scuola a settembre e, se si è fortunati, termina a dicembre per il diminuire delle temperature. Certamente non si possono effettuare trattamenti chimici ripetutamente sulla cute sensibile dei bambini per un così lungo periodo. Proprio per questo motivo ho cercato metodi e prodotti, naturali e delicati che potessero essere utilizzati ripetutamente per prevenire e trattare le situazioni più leggere. Così ho scoperto l’olio di Neem.

Cos’è l’olio di Neem?

L’olio di neem viene estratto dalle foglie e dai frutti di una pianta denominata Azadirachta indica, originaria dell’India e della Birmania. E’ caratterizzato dall’avere proprietà antivirali, antibatteriche, antiparassitarie, antisettiche e antifungine, che ne consigliano l’utilizzo per la cura della nostra salute, per uso botanico come antiparassitario e per uso veterinario contro le pulci. L’olio di Neem è ricco di vitamina E e acidi grassi essenziali oltre a numerose sostanze interessanti, la più attiva e studiata delle quali è la azadiractina. Tale sostanza svolge un’azione repellente sugli insetti ed è in grado di interferire con l’alimentazione e il sistema ormonale degli stessi, rendendone più difficile la crescita e la deposizione delle uova. L’unico limite dell’olio di Neem puro è l’odore, forte e pungente che puo’ risultare non piacevole.  Tale problema può essere aggirato non utilizzandolo immediatamente prima di uscire, permettendo così all’odore di attenuarsi e/o aggiungendo qualche goccia di olio essenziale profumato, che abbia proprietà adatte al disturbo che si intende curare o prevenire. L’olio di Neem in genere viene utilizzato per applicazioni esterne ma non puo’ essere ingerito.

Ecco una lista dei principali utilizzi:
  • Cicatrici e smagliature: l’olio di Neem aiuta la rigenerazione della pelle in caso di cicatrici e smagliature. L’applicazione costante e duratura dell’olio puro migliora l’aspetto della pelle.
  • Psoriasi ed eczemi: l’olio di Neem è particolarmente efficace in queste problematiche, in quanto idrata, protegge la pelle e al tempo stesso guarisce l’irritazione, la desquamazione e eventuali lesioni.
  • Dopobarba o irritazioni della pelle: l’olio di Neem viste le sue proprietà protettive, idratanti ed anti irritazione risulta ottimo come dopobarba o contro le irritazioni cutanee.
  • Forfora: Alcune gocce di olio di Neem aggiunte allo shampoo abituale lo rendono efficace nella prevenzione e nella cura della forfora. Visto l’odore particolare è consigliabile lavare i capelli la sera per permetterne l’attenuazione e aggiungere qualche goccia di Tea tree oil o olio di lavanda.
  • Pidocchi: Potete preparare uno shampoo preventivo pidocchi aggiungendo ad uno shampoo delicato qualche goccia di olio di Neem. Anche in questo caso è consigliabile, per esperienza , lavare i capelli la sera e aggiungere qualche goccia di Tea tree oil o olio di lavanda. In caso di infestazione (LEGGI QUI) potete massaggiare capelli e cuoio capelluto con dell’olio puro di Neem, mettere una cuffia di plastica e tenere su l’impacco per un paio di ore. In questo modo vengono distrutte sia le uova che i parassiti.
  • Piede dell’atleta: applicare l’olio di Neem nelle pieghe interdigitali dei piedi. Le lesioni dovute al fungo Tricophhyton, miglioreranno e guariranno in breve tempo.
  • Contro le zanzare: in questo caso l’olio di Neem può essere applicato sulla pelle per tenere lontane le zanzare o dopo la puntura per lenire il fastidio. Potete aggiungerne qualche goccia nell’acqua stagnante dei sottovasi o altro per distruggere le larve delle zanzare.
  • Anti acari: diluire poche gocce di olio di Neem in acqua in modo da ottenere un prodotto spray completamente naturale da spruzzare nelle stanze della casa o su cuscini, coperte e tappeti prima della loro pulizia o lavaggio, in modo da tenere lontani gli acari.
  • Contro le pulci del cane: potete mettere le gocce di olio di Neem sul collare o qualche goccia direttamente sul pelo del vostro cane. Vi aiuterà a tenere lontane pulci ed altri parassiti.
  • Uso botanico: come antiparassitario delle piante. Diluite qualche goccia di olio di Neem puro in un litro di acqua e con l’aiuto di uno spruzzino spruzzate sul terreno e alla base delle vostre piante.
Potrebbe interessarti:

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo.

Disclaimer

I contenuti dell’articolo pubblicato non vogliono in alcun modo sostituire il parere dello specialista di riferimento, ma devono considerarsi note a carattere informativo. Leggi il disclaimer e le note legali

Autore